Quelli dell'Honda DEAuville
Iscrivi al forum,qualsiasi moto tu abbia,fai parte attiva anche tu'non restare in panchina,è semplice,veloce e gratuito.
Buona permanenza.

Mototuristipercaso
Cerca
 
 

Risultati secondo:
 


Rechercher Ricerca avanzata

Ultimi argomenti
» MBk nitro 50
Mar 29 Mar - 18:51:11 Da Tuchi

» Auguri
Mar 29 Mar - 18:39:22 Da Tuchi

» NUOVO ISCRITTO
Sab 12 Mar - 17:21:50 Da Tuchi

» mi presento
Sab 12 Mar - 17:19:21 Da Tuchi

» Nuovo iscritto
Sab 12 Mar - 17:14:19 Da Tuchi

» a volte ritornano
Sab 12 Mar - 17:08:46 Da Tuchi

» Sonda lambda?
Ven 22 Mag - 14:27:03 Da twin

» Ho un problema
Sab 25 Apr - 8:21:23 Da renato manenti

» MANUALE OFFICINA DEAUVILLE 09
Sab 21 Mar - 22:02:16 Da Rossano Pratelli

» ciao!
Ven 6 Mar - 12:41:39 Da Freeman

» anche io tra voi.....
Gio 29 Gen - 10:31:06 Da Giuseppe Marzano

Galleria



La storia del boxer

Vedere l'argomento precedente Vedere l'argomento seguente Andare in basso

La storia del boxer

Messaggio Da Enzino il Gio 18 Nov - 22:19:42

I tempi antichiE' rimasta con i suoi bei cilindri esposti al vento delle corse in moto,per 73 anni, dal 1923 al 1996. Nel 1996 infatti dalla linea di montaggiodella BMW a Berlino é uscita l'ultima moto equipaggiata con il boxera 2 valvole, numero progressivo 668 648 (produzione bellica esclusa).Questo mitico boxer con trasmissione cardanica creato da Max Friz haappassionato generazioni di motociclisti ed è destinato ad appassionarneancora, infatti la versione 4 valvole con iniezione elettronica e' gia'un successo, e portera' il boxer nel terzo millennio. Ma c'è chicontinua a preferire il "vecchio" boxer...Nel panorama motociclistico mondiale solo il bicilindrico a V dellaHarley-Davidson può vantare una carriera piu' lunga. Come l'HD anchela BMW ha passato dei momenti difficili (nel '62 si e' rischiato di cessarela produzione); e anche sotto l'assalto dei giapponesi, che negli anni'70 bombardavano l'Europa con continue novità e con sempre piu'esasperate prestazioni, il vecchio boxer ha dovuto incassare qualche colpo.Ma la bontà intrinseca alla formula tedesca dei cilindri contrappostialla lunga ha sempre avuto ragione. Anzi: con la maturazione dei motociclisti,dopo le ubriacature delle prestazioni e delle novità esasperate,il concetto del boxer ha avuto un successo crescente.Il migliore?Tra BMW e Harley comunque ci sia consentito affermare la supremaziadel motore tedesco. Perchè? A confronto dell'americana, la motodella Casa di Monaco vanta la medesima semplicità tecnica, ma espressapiu' modernamente, con maggior efficienza e con un procedimento evolutivopiu' approfondito nel corso degli anni.Il motore boxer infatti assicura un'ideale annullamento dei momentid'inerzia, un idale raffreddamento (che non e' possibile per il cilindro"posteriore" in un motore a V longitudinale o ad L), un baricentrostraordinariamente basso (e cio' significa maneggevolezza), una protezionealle gambe (e alla moto) in caso di scivolata, una grande semplicita' costruttivae di manutenzione....e l'utile caratteristica di scaldare i piedi in inverno!Per quanto riguarda la modernità poi il boxer vanta migliori prestazioni,piu' affidabilità, nonche' ricercatezze tecniche all'avanguardia(come anche la forcella teleidraulica nel 1935, montata per prima da BMW).Non e' un caso quindi che il boxer BMW sia il motore in assoluto piùcopiato al mondo: in Germania il modello due valvole èandato inpensione, ma non cosi' in Cina o nell'ex-URSS: lì le imitazionicontinuano ad essere prodotte. Gli esperti BMW stimano che per ogni BMWprodotta in Germania ce ne potrebbero essere circa 10 imitazioni prodottenei paesi dell'est, dove in fatto di moto per evidenti motivi ci si concentrasu semplicità e affidabilità.Per parlare un po' delle pronipoti sportive del primo boxer facciamoun balzo nel tempo fino alla R50 (e derivate, tra le quali la R69S): "confortevolicome una Rolls-Royce nell'uso a solo, e non dimentichiamo che la R69S e'stata per tanti anni la piu' veloce moto tedesca di serie" dice SrefanKnittel (anture della bibbia BMW).La moto piu' veloce del mondo: meglio 300 Km/h nel 1996 (Honda Blackbird)o 280 km/h nel lontano 1937 ?Ma non e' solo la R69S a dare lustro alla Casa di Monaco e al suo boxer2 valvole in campo sportivo: gia' prima, negli anni '30, il motore boxeraveva un nutrito medagliere: ottenuto nelle principali competizioni a livellomondiale... ma anche negli anni '80 la tradizione é continuata,per esempio alle Parigi-Dakar (4 primi posti nella gara africana). Perchi oggi soffre di qualche ingiustificato complesso di inferioritàdi prestazioni giova ricordare questo manifesto ormai d'epoca riguardantele competizioni:"BMW 500 cc a 279,5 km orari - la moto piu'veloce del mondoVittorie nel 1937:Gran Premio d'Olanda, 1° posto
Gran Premo d'Irlanda, 1° posto
Gran Premio d'Ungheria, 1° e 2° posto
Gran Premio di Svezia, 1° e 2° posto
Gran Premio di Germania, 1° e 2° posto
Corsa Internazionale Eilenriede, 1° e 2°posto
Corsa Internazionale AVUS, 1° e 2° posto
Vaso d'Argento e trenta medaglie d'oro alla SeiGiorni Internazionale
Campione di Germania, Bulgaria, Olanda, Brasile
Trionfi riportati con motocicli con telaio a molleggiotelescopico BMW e forcella telescopica BMW.BMW - la marca di fama modiale"Croce al meritoMa non solo nello sport, anche in guerra le BMW (sidecar) si sono conquistatefama di affidabilità e perfezione: si trattava infatti di "capolavoridi ingegneria", afferma Kittnel, in quanto costruite senza badarea spese (e senza badare a complicazioni) poichè i militari volevanoil meglio e pagavano tantissimo (la vendita ai privati in pratica era impossibiledati i costi). Il concetto che stava alla base di questi sidecar era "Warumeinfach, komplizirt auch geht": ossia, "perchè semplice,va bene anche complicato"! I boxer-sidecar BMW sono stati usati dappertutto,sia nelle sabbie dei deserti africani che nei pantani dell'Unione Sovietica,spesso esageratamente sovraccaricati e talvolta costretti a trainare rimorchi.Questi sidecar erano molto ammirati (non solo tedescchi) e ricevetteroi complimenti perfino da Rommel, la volpe del deserto.Le prime granturismo al mondo con carenatura integrale di serie natain galleria del vento: RS ed RTMa avviciniamoci a noi, e raccontiamo qualcosa che si possa toccarecon mano: arrivano gli anni '70. Com'e' la situazione? "Si ampliala rete stradale europea, i motociclisti vogliono andare sempre piùlontano, col massimo comfort e con abbondante bagaglio" dice Zollnerdel Centro Storico BMW di Monaco. Nel '76 nasce quindi la R100RS (e poiRT). Si raggiunge il fatidico limite dei 1000 cc, nasce la carenatura integrale,interamente disegnata in galleria del vento, la prima con tali caratteristicheper una moto di serie.Il concetto della carenatura integrale specifica per il granturismoraggiunge il suo apice con il modello RT, meno sportivo dell'RS ma ancorapiu' comodo e protettivo, prorpio come dev'essere una moto che deve accompagnareil suo pilota per decine di migliaia di km. La granturismo RT, che èstataed è una pietra miliare del turismo a due ruote, a dispetto dellasua maestosità, rimaneva estremamente maneggevole e comoda. Provane sia che è stata per decenni la moto delle forze di Polizia dimezzo modo (dal nord Europa all'Africa, e alle Americhe). Pochi anni dopo,da una idea di Gutsche nasceva l'ormai mitica R80 G/S, che isieme allasportiva RS, alla granturismo RT e alla classica "naked" completavail poker d'assi delle BMW....nessuno e' perfettoVa ben, ammettiamolo, tra tante glorie esistono anche alcuni piccolinei: nemmeno le BMW sono perfette (ma ci piacerebbero di più sefossero perfette?). Tra le imperfezioni molti ricorderanno il cambio pocodolce e i vecchi carburatori. E' divertente scoprire la storia dei carburatoriBing a depressione, arrivati con la serie /5 del '69, che non hanno maiconvinto tutti. Come mai la BMW ha "toppato" con questi carburatori?"E' colpa dei collaudatori - dicono Gutsche, Kittnell e Zollner -loro andavano sepre a manetta! E in quelle condizioni non si riscontravanoi difetti che poi sarebbero emersi con i clienti nell'impiego a regimimedio-inferiori. Per sistemare le cose c'e' voluto parecchio tempo, ancheperche' la Bing non e' proprieta' BMW".Riprendiamo pero' il discorso della RS: la BMW ha fatto sempre dellemoto sportive, ma...non troppo. Eppure certi modelli (specialmente deldopoguerra) avrebbero senz'altro sopportato tranquillamente un'ulteriore...spremitura! "La vocazione BMW e' stata prevalentemente granturistica- rispondono i nostri tre esperti di Monaco - tant'e' vero che sono quest'anno,e solo per alcuni mercati, la BMW ha varcato il limite dei 100 CV che siera auto-imposta. A nostro giudizio le esagerazioni sono piu' di dannoche di vantaggio, sia per il costruttore che per il cliente. E poi, diciamola verità fino in fondo, nonostante tutti i progressi, il motorea rotazione trasversale e trasmissione ad albero non e' l'ideale per l'impiegosportivo piu' esasperato"....ma non invidiamo nessuno (nemmeno i boxer 4 valvole - iniezione!)Per concludere, chiediamo loro un commento sul nuovo boxer. "Chedire? Tecnologicamente un bellissimo lavoro, tenendo presente che conserval'impostazione del motore precedente. Ma peso e dimensioni sembrano eccessivi.A nostro giudizio personale, una bicilindrica, per essere pienamente godibile,non dovrebbe superare i 200 kg in ordine di marcia..."Ed infine Remo Turati, figlio del mitico Ettore, concessionario "storico"della BMW in Italia, cosa rimpiange del vecchio boxer a due valvole? "Lafacilita' di intervento durante l'assistenza tecnica. Eanche la personalita' che la moto acquisiva secondo il tipo di proprietario.Diventava cioe' lo specchio del guidatore. Con i nuovi boxer questa differenzanon si nota piu".NB: questo articolo e' una libera rivisitazione del DossierBMW "Vecchio Boxer" apparso su Moto Ciclismo d'Epoca (numero6/1996).

_________________
I compagni di viaggio restano sempre nei nostri ricordi e sono sempre lì, nello specchietto retrovisore della vita....

















Enzino
AMMINISTRATORE DEL FORUM
AMMINISTRATORE DEL FORUM

Messaggi : 6663
Data d'iscrizione : 18.10.09
Età : 54
Località : prov.Padova

Caratteristiche delle moto dei Membri
Moto: BMW R 1200 RT My 09...La Nerina

http://www.mototuristipercaso.com

Tornare in alto Andare in basso

Re: La storia del boxer

Messaggio Da Ospite il Ven 19 Nov - 12:06:21

e l'utile caratteristica di scaldare i piedi in inverno!

E d'estate? :geek:

Ospite
Ospite


Tornare in alto Andare in basso

Re: La storia del boxer

Messaggio Da Enzino il Ven 19 Nov - 12:11:15

Morfy,ti posso garantire,con prova se vuoi,che la RT in estate non scalda affatto,e credimi,uno che viene dalla dea queste cose le sente.
sinceramente non sento il caldo nemmeno in inverno come scrive il redattore,diciamo che la sento abbastanza neutra.

Enzo

_________________
I compagni di viaggio restano sempre nei nostri ricordi e sono sempre lì, nello specchietto retrovisore della vita....

















Enzino
AMMINISTRATORE DEL FORUM
AMMINISTRATORE DEL FORUM

Messaggi : 6663
Data d'iscrizione : 18.10.09
Età : 54
Località : prov.Padova

Caratteristiche delle moto dei Membri
Moto: BMW R 1200 RT My 09...La Nerina

http://www.mototuristipercaso.com

Tornare in alto Andare in basso

Re: La storia del boxer

Messaggio Da Ospite il Ven 19 Nov - 12:21:43

Probabilmente è cosi per l'RT, perchè ha la carenatura che ripara dal calore. Ma il GS non ha nessuna carena e credo che i piedi d'estate siano paragonabili ad uno stinco... Question

Ospite
Ospite


Tornare in alto Andare in basso

Re: La storia del boxer

Messaggio Da gianniv il Ven 19 Nov - 13:58:15

..... prima mi sono ustionato i gioielli di famiglia ora mi ustiono i miei piedi piatti.... la prossima moto cosa mi ustionero'???? ..... mi sa' che mi prendo una moto d'acqua Question

_________________
Gianni

gianniv
MODERATORE
MODERATORE

Messaggi : 1354
Data d'iscrizione : 19.10.09
Età : 53
Località : Venezia

Caratteristiche delle moto dei Membri
Moto: rt 1200 2010

Tornare in alto Andare in basso

Re: La storia del boxer

Messaggio Da Contenuto sponsorizzato Oggi a 5:07:40


Contenuto sponsorizzato


Tornare in alto Andare in basso

Vedere l'argomento precedente Vedere l'argomento seguente Tornare in alto

- Argomenti simili

 
Permesso di questo forum:
Non puoi rispondere agli argomenti in questo forum