Quelli dell'Honda DEAuville
Iscrivi al forum,qualsiasi moto tu abbia,fai parte attiva anche tu'non restare in panchina,è semplice,veloce e gratuito.
Buona permanenza.

Mototuristipercaso
Cerca
 
 

Risultati secondo:
 


Rechercher Ricerca avanzata

Ultimi argomenti
» MBk nitro 50
Mar 29 Mar - 18:51:11 Da Tuchi

» Auguri
Mar 29 Mar - 18:39:22 Da Tuchi

» NUOVO ISCRITTO
Sab 12 Mar - 17:21:50 Da Tuchi

» mi presento
Sab 12 Mar - 17:19:21 Da Tuchi

» Nuovo iscritto
Sab 12 Mar - 17:14:19 Da Tuchi

» a volte ritornano
Sab 12 Mar - 17:08:46 Da Tuchi

» Sonda lambda?
Ven 22 Mag - 14:27:03 Da twin

» Ho un problema
Sab 25 Apr - 8:21:23 Da renato manenti

» MANUALE OFFICINA DEAUVILLE 09
Sab 21 Mar - 22:02:16 Da Rossano Pratelli

» ciao!
Ven 6 Mar - 12:41:39 Da Freeman

» anche io tra voi.....
Gio 29 Gen - 10:31:06 Da Giuseppe Marzano

Galleria



La telefonata alla costa concordia

Vedere l'argomento precedente Vedere l'argomento seguente Andare in basso

La telefonata alla costa concordia

Messaggio Da Capitan Kurzillo il Mar 17 Gen - 12:44:10

http://www.youtube.com/watch?v=NDpr54i7yss&sns=fb

Capitan Kurzillo
ASSISTENTE AMMINISTRATORE
ASSISTENTE AMMINISTRATORE

Messaggi : 2843
Data d'iscrizione : 18.10.09
Età : 61
Località : casale monferrato

Caratteristiche delle moto dei Membri
Moto:

Tornare in alto Andare in basso

Re: La telefonata alla costa concordia

Messaggio Da Tuchi il Mar 17 Gen - 17:57:49

Shocked Shocked Shocked Evil or Very Mad

_________________
Giorgio e Patrizia
avatar
Tuchi
MODERATORE
MODERATORE

Messaggi : 921
Data d'iscrizione : 18.10.09
Età : 60
Località : Padova

Caratteristiche delle moto dei Membri
Moto: BMW R 1200 RT Polaris

Tornare in alto Andare in basso

Re: La telefonata alla costa concordia

Messaggio Da robir8 il Mar 17 Gen - 18:01:10

Per ora preferisco un NO COMMENT.... Rolling Eyes
avatar
robir8
MOTOTURISTA ESPERTO
MOTOTURISTA ESPERTO

Messaggi : 1535
Data d'iscrizione : 18.10.09
Età : 51
Località : San Donato Milanese - Milano

Caratteristiche delle moto dei Membri
Moto: DEA 700 Super DJ Sound

http://www.scoooter2smile.it

Tornare in alto Andare in basso

Re: La telefonata alla costa concordia

Messaggio Da rebusau il Mar 17 Gen - 18:04:22

Solo nei momenti critici si capisce il valore che una persona può avere.Indubbiamente quel comandante si è lasciato prendere dal panico e non ha saputo reagire istantaneamente all'impatto contro lo scoglio.

Alla fine però bisognerà aspettare la fine dell'inchiesta per sapere forse la verità.

_________________
Sauro & Silvia su R 1200 RT Grigia
Vespa PX 200
avatar
rebusau
MODERATORE
MODERATORE

Messaggi : 3117
Data d'iscrizione : 20.10.09
Età : 63
Località : Motor Valley

Caratteristiche delle moto dei Membri
Moto: BMW R 1200 RT 2009 FULL OPTIONAL

Tornare in alto Andare in basso

Re: La telefonata alla costa concordia

Messaggio Da Enzino il Mar 17 Gen - 21:57:17

mi permetto a dirlo io..questo signore è una persona IGNOBILE e senza sangue..papale papale un GRAN PEZZO DI ca@@a un'emerito buffone pappone.
Io conosco bene la gente di mare,ha orgoglio,passione e sopratutto sono dei veri uomini d'onore,questo è la MONDEZZA dei comandanti,sicuramente un raccomandato messo li apredersi una barca di soldi.
Cosa ci faceva gia'a terra quando ancora i suoi uomini e i passeggeri erano ancora a bordo nel caos?lui doveva essere li'a salvare bambini e donne e poi tutti gli altri invece come un vile si è messo subito al sicuro quando ha visto la nave che si metteva sul fianco insieme al suo vice.
Mi vergogno di avere una persona del genere come patriota e che ci ha fatto fare la figura di pulcinella vicino a tutto il mondo e sopratutto a non fare niente subito magari salvando il salvabile,
VERGOGNATI INFAME!!!!

_________________
I compagni di viaggio restano sempre nei nostri ricordi e sono sempre lì, nello specchietto retrovisore della vita....
















avatar
Enzino
AMMINISTRATORE DEL FORUM
AMMINISTRATORE DEL FORUM

Messaggi : 6663
Data d'iscrizione : 18.10.09
Età : 55
Località : prov.Padova

Caratteristiche delle moto dei Membri
Moto: BMW R 1200 RT My 09...La Nerina

http://www.mototuristipercaso.com

Tornare in alto Andare in basso

Re: La telefonata alla costa concordia

Messaggio Da Ospite il Mar 17 Gen - 22:55:06

Siamo certi che questa telefonata sia utentica? Lo chiedo perchè c'è sempre qualcuno pronto a cavalcare l'onda dell'imbecillità, sfruttando queste tragedie. Evil or Very Mad

Ospite
Ospite


Tornare in alto Andare in basso

Re: La telefonata alla costa concordia

Messaggio Da Capitan Kurzillo il Mer 18 Gen - 7:58:39

Only-Honda ha scritto:Siamo certi che questa telefonata sia utentica? Lo chiedo perchè c'è sempre qualcuno pronto a cavalcare l'onda dell'imbecillità, sfruttando queste tragedie. Evil or Very Mad

se ascolti bene anche i sottofondi ti rendi conto che quella è una sala operativa con diverse comunicazioni radio in arrivo.

Capitan Kurzillo
ASSISTENTE AMMINISTRATORE
ASSISTENTE AMMINISTRATORE

Messaggi : 2843
Data d'iscrizione : 18.10.09
Età : 61
Località : casale monferrato

Caratteristiche delle moto dei Membri
Moto:

Tornare in alto Andare in basso

Re: La telefonata alla costa concordia

Messaggio Da Enzino il Mer 18 Gen - 8:21:56

Ieri ho visto porta a porta sino alla fine,purtroppo quella telefonata è verissima,ma non era una novita',questo elemento è stato il primo a uscire fuori appena successo l'incidente insieme ai motivi della collisione e cioe'il saluto ravvicinato al suo amico ammiraglio che lo aveva raccomandato al posto che occupava.
Altra cosa sconcertante è il racconto di ragazzi che erano sull'isola e hanno visto la nave incagliarsi,uno di loro aveva la radio in auto e ha acceso subito sulle frequenze delle capitanerie di bordo sentendo tutte le bugie che questo signore tentava di dire perche'sapeva gia'da subito che aveva combinato una tragedia,la capitaneria li chiedeva se aveva bisogno di aiuto e lui(o chi per lui)diceva che avevano sono un problema con l'impianto elettrico,quando il ragazzo da terra ha visto che il problema era la nave che cominciava a mettersi sul fianco e sentire le cazzate dette per radio ha avvisato lui di quello che succedeva e sono scattate le procedure di soccorso.
Ma vi rendete conto?questo signore pensava bene a discolparsi da subito e come se non bastasse ha abbandonato subito la nave lasciando in mano ai portantini e camerieri Filippini,che per altro non tutti parlavano l'italiano,decidere e compiere l'evaquazione della nave,gente che non sapeva cosa fare da dove incominciare mentre donne e bambini si trovavano a scivolare sempre piu'e non poter camminare perche'prigionieri di oggetti che vagano,provate a immaginare la scena a casa vostra che di un tratto di mette di traverso,pensate cosa vi viene addosso e come potreste camminare,pensate ai bambini.
Altra cosa stravolgente la testimonianza del vice sindaco del Giglio,appena appresa la notizia è andato al molo ed è salito su'alla prima scialuppa arrivata a terra ed è salito sulla nave,ha vagato per oltre 20 minuti per trovare un'ufficiale per coordinare l'evauqazione vedendo che non cè ne erano ha organizzato lui l'evaquazione.
Altro che la telefonata era finta,purtroppo per i morti,i dispersi,i feriti e noi tutti è tutto vero e come se non bastasse ieri al Comandante dei miei maroni gli hanno concesso gli arresti domiciliari,poi se un'anziano che non cè la fa'ad andare avanti con la pensione ruba in un supermercato una bistecca perche'ha fame lo arrestano(successo a Treviso).
Enzo

_________________
I compagni di viaggio restano sempre nei nostri ricordi e sono sempre lì, nello specchietto retrovisore della vita....
















avatar
Enzino
AMMINISTRATORE DEL FORUM
AMMINISTRATORE DEL FORUM

Messaggi : 6663
Data d'iscrizione : 18.10.09
Età : 55
Località : prov.Padova

Caratteristiche delle moto dei Membri
Moto: BMW R 1200 RT My 09...La Nerina

http://www.mototuristipercaso.com

Tornare in alto Andare in basso

Re: La telefonata alla costa concordia

Messaggio Da Gibo90 il Mer 18 Gen - 9:29:25

Vorrei capire come si possa mettere in dubbio la veridicità di quella telefonata.
Quel capitano e gli ufficiali che lo hanno seguito a terra prima della totale evacuazione della nave sono una vergogna, non solo per l'Italia ma per l'intero mondo marinaresco.
Evidentemente il signore di marinaio ha ben poco, è più probabile che sia un arrivista della peggior specie.
La domada è: come è arrivato in quel ruolo.
Ieri mattina ho sentito alla radio l'intervista al capitano Palombo, quello che vive al Giglio e che sembrava essere il destinatatrio del saluto, che ha detto:
1) Lui non era al Giglio quella sera, quindi non poteva esserci nessun saluto per lui
2) Quando lui aveva fatto la stessa operazione, 3 anni fa, questa era stata concordata con la capitaneria di porto e con la Costa Crociere ed il passaggio era avvenuto a 500 metri dalla riva.
3) Il capitano Schettino era stato suo allievo e secondo
Ma la cosa che mi ha lasciato perplesso è stata la risposta alla domada:
" secondo lei il capitano Schettino ha le capacità per condurre una nave?"
Risposta " molti volgiono fare carriera ma non tutti hanno le capacità per farla" Shocked
Allora ripropongo il quesito: come mai è diventato lui il comandante della nave ?

avatar
Gibo90
MOTOTURISTA
MOTOTURISTA

Messaggi : 280
Data d'iscrizione : 18.04.11
Età : 57
Località : Padova

Caratteristiche delle moto dei Membri
Moto: BMW R 1200 RT my 2011 Ostra Grey

Tornare in alto Andare in basso

Re: La telefonata alla costa concordia

Messaggio Da robertoil il Mer 18 Gen - 13:56:46

questo evento è, pari pari, l'emblema, la metafora del paese italia...
una nave (l'italia) comandata da un inetto (i nostri politici) raccomandato che la porta al naufragio...
avatar
robertoil
MOTOTURISTA
MOTOTURISTA

Messaggi : 376
Data d'iscrizione : 23.10.10
Età : 58
Località : a Topa Rugagna

Caratteristiche delle moto dei Membri
Moto: BMW R 1200 RT"Oliosa"

Tornare in alto Andare in basso

Re: La telefonata alla costa concordia

Messaggio Da Ospite il Mer 18 Gen - 19:08:04

Folle, arrivista, macchiatosi di infamia e codardia e il suo difensore tenta pure di giustificarlo con scusanti che definirle banali è d'obbligo per non trascendere n parolacce!!! E se si vuole riabilitarsi, considerato che ha sulla coscienza tante vite umane, a cui va il mio pensiero, una sola cosa deve fare.......

Ospite
Ospite


Tornare in alto Andare in basso

Re: La telefonata alla costa concordia

Messaggio Da robir8 il Mer 18 Gen - 20:20:38

Impiccarsi... Anzi sarebbe meglio un bel peso al collo e lanciarsi in acqua.. alta.. Evil or Very Mad
avatar
robir8
MOTOTURISTA ESPERTO
MOTOTURISTA ESPERTO

Messaggi : 1535
Data d'iscrizione : 18.10.09
Età : 51
Località : San Donato Milanese - Milano

Caratteristiche delle moto dei Membri
Moto: DEA 700 Super DJ Sound

http://www.scoooter2smile.it

Tornare in alto Andare in basso

Re: La telefonata alla costa concordia

Messaggio Da toroseduto il Mer 18 Gen - 20:38:20

Dovrebbe veramente vergognarsi!!! Exclamation !!!
avatar
toroseduto
MOTOTURISTA ESPERTO
MOTOTURISTA ESPERTO

Messaggi : 913
Data d'iscrizione : 22.03.10
Età : 46
Località : Bondeno

Caratteristiche delle moto dei Membri
Moto: YAMAHA XT 1200 Z SUPERTENERE, VESPA 50 R 1970

Tornare in alto Andare in basso

Re: La telefonata alla costa concordia

Messaggio Da Enzino il Mer 18 Gen - 22:04:21

E'scivolato...vi rendete conto che ha detto che è scivolato nella scialuppa????
Non ha limiti quest'uomo(uomo...offendo tutti noi se lo chiamo uomo)

_________________
I compagni di viaggio restano sempre nei nostri ricordi e sono sempre lì, nello specchietto retrovisore della vita....
















avatar
Enzino
AMMINISTRATORE DEL FORUM
AMMINISTRATORE DEL FORUM

Messaggi : 6663
Data d'iscrizione : 18.10.09
Età : 55
Località : prov.Padova

Caratteristiche delle moto dei Membri
Moto: BMW R 1200 RT My 09...La Nerina

http://www.mototuristipercaso.com

Tornare in alto Andare in basso

Re: La telefonata alla costa concordia

Messaggio Da Capitan Kurzillo il Dom 22 Gen - 9:09:37

Concordia: ecco quanto la tv sta facendo male ai naufraghi (e all'economia)

E’ passata una settimana dal naufragio della Costa Concordia, una delle tragedie che ha maggiormente catturato l’attenzione dei media negli ultimi anni, nonostante un epilogo fortunatamente meno pesante di quanto avrebbe potuto essere. Ogni trasmissione della tv generalista, che solitamente tratti o meno temi di cronaca, ha voluto dare il proprio “contributo” alla vicenda, cavalcando l’interesse degli spettatori e non rendendosi (forse) conto di aver iniziato un vero e proprio gioco al massacro.

Ospitate e interviste più o meno interessanti si sono susseguite per quasi 24 ore al giorno, tutte con un comune intento: raccontare l’orrore di quanto accaduto. Una parte dei naufraghi è diventata protagonista inconsapevole di un reality che rischia di compromettere ulteriormente una psiche già provata: da persone comuni, i sopravvissuti sono diventati dei piccoli divi con tutti i riflettori puntati addosso, cercati e coccolati da giornali e tv, che li sfrutteranno finché avranno bisogno di loro per fare ascolti e vendere qualche copia in più.

A fronte di molti naufraghi che hanno saputo rimanere coi piedi per terra, ce n’è già sicuramente più d’uno che è caduto nel tranello televisivo, credendo nell’amicizia e nell’affetto mostrato dal conduttore di turno. Anziché tornare alla realtà di tutti i giorni e iniziare il duro processo dell’elaborazione della tragedia, si è lasciato catapultare in una dimensione parallela che non fa altro che rimandare la partenza delle varie fasi che portano all’accettazione e al superamento.

Ma una volta finita l’attenzione dei media, ci sarà un’ulteriore processo da elaborare, quello della fine della propria “importanza”, come capita - o capitava nelle prime edizioni - ai protagonisti del Grande Fratello, vip momentanei che, da un giorno all’altro, si sono ritrovati faccia a faccia col disinteresse mediatico.

La tv sta quindi facendo del male ai superstiti, ma non solo a loro. Nelle varie trasmissioni, accanto a qualche raro esperto del settore, abbiamo visto i soliti tuttologi improvvisarsi esperti lupi di mare, quando nella realtà potrebbero non essere mai saliti nemmeno su un traghetto. Credendosi portavoce di un sentimento popolare, non hanno fatto altro che puntare il dito contro una presunta scarsa sicurezza, contro equipaggi inadatti, addirittura contro navi eccessivamente grandi, a detta loro.

Il risultato è stato una pessima pubblicità non solo contro la Costa Crociere - giusta o ingiusta, lo si capirà una volta terminata l’analisi della scatola nera -, ma contro le compagnie di navigazione in generale. Una disinformazione alla stregua del terrorismo psicologico che potrebbe portare danni non indifferenti ad un sistema che da decenni fa girare milioni di euro.

Descrivere una crociera come potenzialmente pericolosa significa accrescere esponenzialmente la già alta diffidenza dello spettatore, nel periodo immediatamente successivo al verificarsi di una tragedia. Il che potrebbe riflettersi in un calo drastico delle prenotazioni nei mesi a venire.

Quello che evidentemente non è chiaro ai tuttologi è che grazie ad una semplice crociera “mangiano” milioni di persone in tutto il mondo. Non solo la compagnia proprietaria delle navi e l’equipaggio che vi lavora, ma aziende di ogni tipo che, ad ogni tappa, riforniscono una nave di tutto il necessario: dal cibo al carburante, dall’elettronica alla carta igienica. Aziende che campano grazie alle collaborazioni con le compagnie e che, con un calo delle prenotazioni, potrebbero finire sul lastrico.

Prima di parlare di mancanza di sicurezza, di inadeguatezza dell’equipaggio - si è parlato tanto del fatto che non parlasse italiano, come se in una tipologia di vacanza con una clientela internazionale, dove gli italiani non sono nemmeno la maggioranza, ciò fosse assolutamente indispensabile -, forse è il caso di chiedersi se le proprie parole siano effettivamente utili o se non siano altro che benzina su un fuoco che sta già devastando un intero settore.

Ciò non significa non fare approfondimento; non significa non cercare di capire di chi siano le responsabilità di quanto accaduto. Ma si può indagare senza mostrare al pubblico decine di testimonianze che nulla aggiungono ad una vicenda già piuttosto chiara, e senza mandare in onda chiacchiere da bar tra opinionisti disinformati.

Fonte TVB

Capitan Kurzillo
ASSISTENTE AMMINISTRATORE
ASSISTENTE AMMINISTRATORE

Messaggi : 2843
Data d'iscrizione : 18.10.09
Età : 61
Località : casale monferrato

Caratteristiche delle moto dei Membri
Moto:

Tornare in alto Andare in basso

Re: La telefonata alla costa concordia

Messaggio Da GCarlo_PV il Dom 22 Gen - 11:11:56

Allora il mio parere personale è questo:
purtroppo c'è stato questo incidente in mare che, dall'esterno e da incompetente di mare come me, sembra che si sia perso tempo prezioso per l'evacuazione della nave come anche affermato dal n°1 di Costa Crociere.
Quelle persone poi che vanno in TV e dicono che il personale di bordo non parlava neppure italiano sono i classici burini che pretendono addirittura che il personale di bordo parli il dialetto della loro zona per capire al 100% quello che dicono loro e non sforzarsi di parlare, ad esempio, almeno inglese lingua universalmente parlata in ogni angolo del mondo.
Poi come tutti sanno a tutti i livelli vengono fatte esercitazioni di allarme, in ditta dove sono io lo facciamo almeno 4 volte all'anno, ma nella realtà purtroppo non si sà come il personale pur preparato reagirà di fronte al pericolo.
Io dico sempre che è facile simulare ma poi dal vero anche chi sembra il più bravo si c...a sotto dalla paura...!!
Mentre a d esempio alcuni che nelle simulazioni sembrano prendere sotto gamba la cosa all'atto pratico si rivelano molto freddi e prepararti risultando decisivi per salvare le vite di molti altri.
Io non ho mai provato sulla mia pelle un evento simile e non saprei come potrei reagire però i media ci stanno marciando sù alla grande perchè al momento fà notizia, salvo poi tra 2 mesi o meno scordarsi completamente di quanto successo... Exclamation
La tragedia del Giappone con tsunami e fuga radioattiva da quanto non ne parlano più...??? Ma non è mica risolto lì il problema.... Evil or Very Mad

Io vorrei fare notare solo questo:
se come sembra alla capitaneria di porto vedono in tempo reale la rotta della nave perché nessuno è intervenuto quando vedevano che la nave puntava pericolosamente verso la costa dell'isola? Forse era un uso e consuetudine sfiorare l'isola e salutare la gente a Gigllio Porto tollerato dai controllori del traffico del mare e fino ache non succede niente si fà e si chiude un occhio.... Exclamation
Allora a stò punto il comandante di un aereo passeggeri potrebbe benissimo fare una picchiata salutare la famiglia a casa chessò ad Arona, visto che passano sopra la città tutti voli di Malpensa, e poi fare la rotta normale assegnata....come mai che negli aerei queste "consuetudini" non ci sono e ogno scostamento dalla rotta assegnata viene subito corretto dai controllori di volo in servizio....??? Forse perchè fanno veramente il loro lavoro: CONTROLLARE IL TRAFFICO AEREO MENTRE CHI CONTROLLAVA IL TRAFFICO MARITTIMO COSA FACEVA AL MOMENTO DEL BOTTO DELLA COSTA CONCORDIA.....?????

_________________
46 forever!!!!!!
Il dottore ha sempre la "cura" giusta!
Giancarlo e Maria Grazia
avatar
GCarlo_PV
MODERATORE
MODERATORE

Messaggi : 1120
Data d'iscrizione : 21.10.09
Età : 55
Località : Vigevano (PV)

Caratteristiche delle moto dei Membri
Moto: BMW R 1200 RT my 2010 Polar

Tornare in alto Andare in basso

Re: La telefonata alla costa concordia

Messaggio Da robir8 il Dom 22 Gen - 11:42:05

Forse dipende anche dalla velocità.. Un aereo ha velocità decisamente superiori di una nave e il tempo per correggere l'errore cambia.. Ovvio che però come dici tu, con tutta questa tecnologia a bordo e a terra, se qualcuno avesse monitorato la traettoria della nave, forse....
avatar
robir8
MOTOTURISTA ESPERTO
MOTOTURISTA ESPERTO

Messaggi : 1535
Data d'iscrizione : 18.10.09
Età : 51
Località : San Donato Milanese - Milano

Caratteristiche delle moto dei Membri
Moto: DEA 700 Super DJ Sound

http://www.scoooter2smile.it

Tornare in alto Andare in basso

Re: La telefonata alla costa concordia

Messaggio Da Enzino il Dom 22 Gen - 12:26:49

Per riprendere l'articolo postato dal capitano:

La tv è come il successo se l'ho ottieni o la sai mantenere o ti ammazzi,questo è scontato,l'esempio classico nel nostro mondo motoristico e Max Biagi e Valentino Rossi,il primo pilota profondamente magnifico ma risucchiato dal successo dalle Veline e dalla tv,risultato come pilota in moto GP finito e sopratutto odiato da tutti,il seocndo il mitico Valentino persona normalissima che sa'gestire il successo e la notorieta'come mai un vip ha fatto,mai letto con una velina,mai visto in vacanza da sceicco(e li fa'sicuramente) e amato da tutti.Percio'sulla morale della tivu'l'autore di quell'articolo non ha capito una mazza.
Sempre sull'autore dell'articolo che lo ha fatto per non buttare piu'cacca sulla costa crociere,lo inviterei a rivedersi la trasmissione di Santoro andata in onda su Cielo Giovedi dove con una telecamera nascosta hanno filmato il lavoro che fa'su queste navi un'inserviente,turni massacranti e capolarato capi che inducono a fare anche sesso per uno scambio,infine quando l'hanno liquidata li hanno dato meno di 3 euro a ora.......percio'tutta questa apprensione sulle crociere e sulle compagnie che fanno queste cose non la capisco proprio,poi se pensiamo che a capo di questi mostri marini che inquinano piu'di una raffineria e nelle citta come Venezia fanno fanno solo del male gli mettono anche dei fanatici idioti pronti a gettare sugli scogli 4000 persone per farsi vedere o fare un saluto alla persona che lo ha raccomandato per avere quel lavoro il cerchio si chiude.

Enzo

_________________
I compagni di viaggio restano sempre nei nostri ricordi e sono sempre lì, nello specchietto retrovisore della vita....
















avatar
Enzino
AMMINISTRATORE DEL FORUM
AMMINISTRATORE DEL FORUM

Messaggi : 6663
Data d'iscrizione : 18.10.09
Età : 55
Località : prov.Padova

Caratteristiche delle moto dei Membri
Moto: BMW R 1200 RT My 09...La Nerina

http://www.mototuristipercaso.com

Tornare in alto Andare in basso

Re: La telefonata alla costa concordia

Messaggio Da GCarlo_PV il Dom 22 Gen - 16:00:27

Sono in accordo con Robir 8 che non è facile manovrare una nave da 117000 tonnellate, 300 metri di lunghezza e 35 metri di larghezza perché non ha i freni come altri mezzi e fermarla con le manovre possibili non è semplice.
Ma a maggior ragione se effettivamente seguono la rotta in tempo reale con il GPS se questo bestione deve passare a 5 miglia dagli scogli e passa con una rotta che lo porta a 300 metri o meno lo richiamo all'ordine prima che sia troppo tardi....
Perché sembra che la nave sia passata a 300 - 500 metri dalla costa invece che a 5 miglia e mi sembra che su un tracciato radar o altro si veda a occhio questa differenza.. e vista la velocità per fare circa 4 miglia e mezzo non li avrà fatti in 10 secondi..vi pare...??? Wink
Poi per me il capitano stava facendo il pavone con la ex ballerina moldava per fare vedere quanto era bravo ed ha sbagliato la manovra in pieno....questa è la cosa grave: la nave era governata da una persona incosciente che ha messo a repentaglio la vita di tutti per farsi bello.... Evil or Very Mad

Io non ho letto completamente l'articolo ed ho seguito solo uno speciale su RAI 1 la domenica dopo il disastro, comunque è indubbio che le società armatrici ci straguadagnano sulla pelle dei lavoratori addetti ai lavori più umili in cucina, lavanderia, pulizie ecc. e penso che questi abbiano un contratto a termine con paga molto bassa rispetto al cu@o che si fanno durante la crociera, ed i lavoratori marittimi, almeno quelli con qualifiche inferiori alla media sono sempre stati sfruttati di più rispetto ad altri, purtroppo...per non dire altro...


E da ultima riflessione che non si lamentino ora a gridare al lupo al lupo gli abitanti del Giglio perché se era così importante salvaguardare l'integrità della zona, riserva naturale, perché hanno permesso a quei mostri di passare nel canale tra l'isola e la terraferma, e non hanno invece chiesto che la rotta passasse oltre l'isola...???
Mi sà che passando in quel tratto di mare le grandi navi da crociera devono pagare magari un diritto di passaggio...o no....??? Altrimenti che senso avrebbe passare in una riserva naturale protetta...?? Perché ad esempio alla Maddalena è severamente vietato passare in barca essendo riserva naturale e viene fatta rispettare alla lettera la regola..???
Non ne verremo mai a capo di questo intrigo, secondo me ci sono sotto degli interessi molto grandi che nessuno immagina o sà se non è direttamente interessato.... Exclamation

_________________
46 forever!!!!!!
Il dottore ha sempre la "cura" giusta!
Giancarlo e Maria Grazia
avatar
GCarlo_PV
MODERATORE
MODERATORE

Messaggi : 1120
Data d'iscrizione : 21.10.09
Età : 55
Località : Vigevano (PV)

Caratteristiche delle moto dei Membri
Moto: BMW R 1200 RT my 2010 Polar

Tornare in alto Andare in basso

Re: La telefonata alla costa concordia

Messaggio Da Contenuto sponsorizzato


Contenuto sponsorizzato


Tornare in alto Andare in basso

Vedere l'argomento precedente Vedere l'argomento seguente Tornare in alto

- Argomenti simili

 
Permesso di questo forum:
Non puoi rispondere agli argomenti in questo forum